News e Recensioni sulla Tecnologia

Wireless Charging Apple | Apple deposita un brevetto per la ricarica Wireless dei device

Wireless Charging Apple

Un nuovo brevetto depositato da Apple indica che la società di Cupertino sta davvero valutando la possibilità un giorno remoto, di caricare i dispositivi in modalità wireless.

Gli sviluppatori spiegano come la tecnologia si baserebbe su una varietà di frequenze radio tra cui:

  • Cellulari (tra i 700 MHz e 2700 MHz),
  • Wi-Fi (2,4 GHz e 5 GHz),
  • Onde millimetriche (tra i 10 GHz e 400 GHz).

Il brevetto, intitolato  “Wireless Charging Apple and Communications Systems With Dual-Frequency Patch Antennas” spiega come i dispositivi potrebbero alla base, utilizzare le antenne simili e già impiegate dalla stessa società sul Router AirPort Extreme, attualmente in commercio.

Queste antenne unitamente ad altre tecnologia, ci consentirebbero di poter per individuare dove si possa trovare fisicamente il nostro dispositivo nel nostro ambiente, e mettere a fuoco, focalizzare, spingere ancora di più il segnale. Quindi si avrebbe un aumento della qualità del segnale un aumento di potenza e addiriturra la possibilità di caricarlo.

Non è ancora chiaro però come possa davvero funzionare.

Lo standard di trasmissione

Oltre alle antenne, è specificato che sarà possibile trasmettere energia attraverso la lunghezza d’onda 60 GHz utilizzata dallo standard “WiGig 802.11ad”. Avrebbe molto senso in quanto sarebbe molto più vicino allo standard delle frequenze attualmente usate, e quindi una tecnologia più facile da impiegare in futuro, a differenza delle onde millimetriche.

Ovviamente è solo un brevetto, e non vuol dire che Apple stia attualmente lavorando su un Router davvero “Magico”. Un router che possa migliorare la nostra rete Wireless ed addirittura di caricare il nostro device da una stanza diversa.

L’idea non è male ed è davvero futuristica. Mi chiedo come mai in questo 2017, non ci sia ancora un prodotto identico completamente funzionante.

E’ ancora un’idea davvero lontana nella realizzazione definitiva, ma mai dire mai.

Complimenti ad Apple comunque per aver iniziato a lavorarci su.