Tesla Model 3 e i ritardi che persistono ancora a causa di…

…nuovi problemi di produzione delle batterie

La Model 3 di Tesla come già ben sappiamo è stata afflitta sin da subito da problemi di produzione. Il piano di produzione messo a punto all’inizio continua ad essere intralciato per vari motivi tra cui quello più grave. La produzione delle batteria, il cuore pulsante dei veicoli a marchio Tesla.

Nei giorni scorsi ad un’intervista rilasciata alla CNBC alcuni dipendenti della Tesla hanno parlato di grossi problemi relativi alla produzione delle batterie, che allo stato attuale sono molto più gravi rispetto a quanto dichiarato ufficialmente dalla stessa casa. I dipendenti nelle dichiarazioni hanno affermato che la Gigafactory di Sparks ha dovuto ricorrere ad una manodopera esterna. La manodopera servita allo scopo di accelerare e risolvere alcuni rallentamenti nell’assemblaggio delle batterie. Non solo auto manodopera ma veri e propri interventi manuali.

Sulla base di questa intervista sono subito giunte dichiarazioni  di smentita da parte di un portavoce di Tesla, E’ stato categoricamente smentita ogni ulteriore peggioramento nella catena di produzione soprattutto lato batterie.

Ad oggi la produzione della Model 3 di Tesla dovrebbe aggirarsi intorno alle 2.500 unità che dovrebbero addirittura raddoppiarsi entro la prossima estate, assestandosi a quello che era l’obbiettivo iniziale. Le 5.000 unità.

Che la diffusione avvenga sempre di più.

La Model 3 di Tesla è l’autovettura destinata alla più larga diffusione del marchio con prezzi a partire da € 29.000 al cambio (incentivi esclusi in base al paese di vendita) con un’autonomia di 350Km in base alla configurazione scelta e che è definita alla stato attuale: “l’auto più sicura della sua categoria”.

Gli step di produzione ufficialmente dichiarati della Model 3 sono i seguenti:

2017

  • La produzione inizierà negli USA, con la batteria ad autonomia elevata
  • Le consegne ai clienti avranno inizio

2018

  • La produzione della batteria standard è prevista
  • La produzione della trazione integrale avrà inizio in primavera
  • Le consegne internazionali dei veicoli con guida a sinistra inizieranno nella seconda metà dell’anno

2019

  • La produzione dei veicoli con guida a destra inizierà

Allo stato attuale e soprattuto in Italia i veicoli a marchio Tesla sono davvero pochi anche perché a non tutti affascina il mondo dell’auto elettrica e soprattuto per il costo elevato dell’attuale S ed S Sport.