News e Recensioni sulla Tecnologia

Google Pixel 2 XL e Pixel 2: cosa hanno di diverso? Perché comprarli?

Google ha presentato in via ufficiale i suoi Pixel di seconda generazione identificati come Pixel 2 e Pixel 2 XL.

Ho assistito alla presentazione in streaming di questi due nuovi Smartphone ma non solo, all’intero Keynote quindi a tutte le novità di casa Google. In fase di presentazione si è soffermata davvero poco su quelle che sono le caratteristiche hardware in parte condivise da entrambi i modelli come fotocamera (sensore da 12.2 mpx), storage interno (64GB o 128GB), modulo RAM (4GB LPDDR4X) e Processore (Qualcomm Snapdragon 835) ma ha puntato come è giusto che sia sul suo Google Assistant, che arriverà finalmente in Italiano entro fine anno.

Parlare di Google Assistant può dire poco ma se ci sofferma ad analizzare i progressi fatti…siamo di fronte ad uno sviluppo della IA davvero impressionante. Il Machine Learning di Google acquisisce sempre più informazioni. Cresce sempre di più!

Ma torniamo ai Pixel 2

Esteticamente sono molto simili ma con due diversi form factor: il Pixel 2 ha un display da 5 pollici e viene prodotto da HTC mentre il Pixel 2 XL è prodotto da LG ed ha un display da 5,99 pollici in formato 18:9 (somiglia molto a LG V30).

Eccone le caratteristiche tecniche complete dei Google Pixel 2 e Google Pixel 2 XL

Display: 5.0 pollici in Full HD OLED 1,920 x 1,080 441 ppi Corning Gorilla Glass 5 16:9 aspect ratio (Pixel 2) 5.99 pollici in Quad HD+ P-OLED 2,880 x 1,440 538 ppi Corning Gorilla Glass 5 18:9 aspect ratio. (Pixel 2 XL)

Processore: Qualcomm Snapdragon 835 composto da 2.35Ghz + 1.9Ghz, 64-bit GPU Adreno 540

Ram 4 GB LPDDR4x

Storage 64GB o 128GB

Nessun Slot di Espansione come da tradizione

Comparto Fotografico:
Posteriore
sensore da 12.2 mpx, 1.4 μm pixel size,f/1.8, laser + dual pixel phase detection autofocus, OIS, EIS
Frontale
sensore da 8 mpx, 1.4 μm pixel size, f/2,4 aperture, fixed focus

Uscita Audio tramite USB Type-C

Batteria da 2,700 mAh non rimovibile e supporto a ricarica rapida da 18W (Pixel 2)

Batteria da 3,520 mAh non rimovibile e supporto a ricarica rapida da 18W (Pixel 2 XL)

Certificazione IP67

Supporto alle reti GSM/EDGE: Quad-band (850, 900, 1800, 1900 MHz) UMTS/HSPA+/HSDPA ed LTE fino alla CAT 15 (800Mbps DL / 75Mbps UL), 3x DL CA, 4×4 MIMO.

Connettività Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac

Bluetooth 5.0 BLE

NFC

SIM ed e-SIM

Software Android 8.0 Oreo

Colori:
Just Black, Clearly White, Kinda Blue (Pixel 2)
Just Black, Black & White (Pixel 2 XL)

Dimensioni e peso:
Pixel 2 145.7 x 69.7 x 7.8 mm 143 grammi
Pixel 2 XL 157.9 x 76.7 x 7.9 mm 175 grammi

La domanda nasce spontanea: perché comprare un Google Pixel 2?

Fattore estetico

è puramente soggettivo lo sappiamo tutti ma se guardiamo entrambi i device è evidente che sul modello Pixel 2 abbiamo un design più conservativo, più standard, mentre sul Pixel 2 XL ci troviamo davanti a quello che è il trend di questo anno in corso, display con form factor 18:9 con ed angoli arrotondati.

Queste due scelte sono nate perché a mio parere c’è ancora gente a cui piace uno stile “standard” di smartphone senza display allungati in 18:9 e questi angoli arrotondati. Basti vedere Apple: ha sì presentato il suo nuovo iPhone X ma ha anche dato continuità a quello che è stato da sempre il suo design classico di smartphone, iPhone 8. Cosi ha fatto anche Google. Qualcuno dirà: ma sa di vecchio. Purtroppo la bellezza estetica è puramente soggettiva.

Lato software

E’ proprio il software che può spingere un utente che ama Android Stock a sceglierlo: a bordo abbiamo Android 8.0 in versione pura ma nel caso di Pixel 2 XL con qualche personalizzazione. Sul modello maggiore infatti abbiamo i bordi Active Edge come su HTC U11. Basta quindi stringere un po lo smartphone per interagire con esso e nel caso di questo Pixel di interagire con Google Assistant. Oltre a questo troviamo qualche differenza estetica sul lato Launcher (in basso adesso la barra di ricerca) ed l’introduzione dell’AOD.

Comparto fotocamera

Dxomark attribuisce a questi Google Pixel 2 il punteggio di ben 98! Eppure non abbiamo nessun doppio sensore come è il trend attuale di tutti gli smartphone ma ne abbiamo solo uno. Un GOOGLsemplice sensore da 12.2 mpx con caratteristiche: 1.4 μm pixel size,apertura focale f/1.8, messa a fuoco laser + dual pixel e stabilizzazione ottica e software OIS, EIS. E come mai è riuscito ad ottenere tutto questo punteggio?. La magia la fa il software. Google è riuscita a tirare fuori un’ottimizzazione fantastica un algoritmo davvero eccezionale. Beh complimenti. Vi rimando al link del test.

Fonte ufficiale del video sotto riportato è Google. In questo video vengo messe in evidenza alcune peculiarità dei nuovi smartphone del comparto Fotocamera.

Beh io chiudo dicendo quello che è il mio pensiero di sempre:

chi compra un telefono Google è un utente che ama Android Stock aggiornatissimo anche nella sua release successiva.

Per quanto amassi l’interfaccia stock di Android, non so se spenderei mai tutti questi soldi.
Costano davvero tanto! Per fortuna quest’anno arrivano in Italia anzi arriva in Italia sono la versione Pixel 2 XL a partire da € 989,00 ma acquistabile anche in abbonamento grazie all’operatore H3G. Beh qui forse avrebbe più senso acquistarlo beneficiando sicuramente di uno sconto.