Elon Musk presenta al mondo la nuova Tesla Model Y

Come detto come promesso ecco la Tesla Model Y, il nuovo SUV compatto della casa automobilistica elettrica Tesla, che uscirà nel 2020. Elon Musk è salito sul palco nello studio di design di Tesla, fuori Los Angeles, giovedì sera accolto dal consueto ed entusiasmante tifo dei fan fedeli della casa automobilistica. Ma quando alla fine ha svelato la macchina – dopo un viaggio nel dimenticatoio e una ricognizione della storia indiscutibilmente impressionante di Tesla – la reazione è stata leggermente meno entusiasta rispetto a tre anni prima quando fu svelata la berlina Tesla Model 3. Questo perché la Model Y è una Model 3 un pò più grande.

Anche le specifiche non sono state una sorpresa: il modello Y a lungo raggio ha un’autonomia di 480 chilometri e 7 posti a sedere. Una versione prestazionale del veicolo è in grado di scattare da 0 a 100 kmh in 3,5 secondi. È la quinta auto di Musk a essere sulla strada, ed è il secondo tentativo della compagnia in un veicolo elettrico di massa.

“Ha la funzionalità di un SUV, ma funzionerà come una macchina sportiva”, ha detto Musk. “Quindi questa cosa sarà davvero stretta agli angoli”

Tesla Model Y in versione standard costerà $ 47.000 e arriverà per primo nell’autunno del 2020 e avrà un’autonomia di circo 480 chilometri, ha detto Musk. Sarà venduta anche una versione bimotore a trazione integrale per $ 51.000 ed una versione performance per $ 60.000 – entrambi saranno disponibili nell’autunno del 2020. Ci sarebbe inoltre una versione economica il cui prezzo sarebbe di € 39.000 ma non sarà disponibile prima del 2021 e avrà una autonomia di circa 370 chilometri.

Più grande di Tesla Model 3 ma non imponente come Model X, questa nuova Tesla Model Y sarà capace di ospitare ben 7 persone a bordo.

Ma questa non è una macchina da clown. Tesla Model Y sarà il fulcro dell’obiettivo di Tesla nel fornire 1 milione di automobili entro il 2020. I SUV compatti sono tra i veicoli più famosi al mondo. Attualmente rappresentano circa il 49% del nuovo mercato automobilistico negli Stati Uniti, secondo JD Power, e più della metà dei clienti che hanno comprato un veicolo lo scorso anno nella fascia di prezzo da $ 30.000 a $ 50.000 hanno acquistato un SUV. Model Y potrebbe aiutare Tesla a sfruttare l’ondata di domanda e ridurre i pagamenti delle prenotazioni dei clienti prima che inizi la produzione.

Musk ha detto che anticipa i crash rating a 5 stelle e gli alti punteggi di sicurezza su tutta la linea. “Questo di gran lunga sarà il SUV di medie dimensioni più sicuro”, si vantava. (Il Modello 3 ha recentemente perso la sua ambita valutazione “raccomandata” da Consumer Reports per problemi di affidabilità).

L’interno del veicolo sembra simile a Tesla Model 3. Un breve sguardo al design degli interni ha rivelato lo stesso aspetto minimalista, con un display touchscreen  da 15 pollici posizionato al centro del cruscotto che personalmente adoro! Tesla Model Y avrà un tetto apribile panoramico e 66 piedi cubici di spazio per il carico. Tuttavia, una terza fila di posti a sedere per poter ospitare 7 persone, non sarà disponibile prima del 2021.

“La cosa interessante è che è una funzionalità completa”, ha detto Musk, dopo aver sfogliato alcune delle future funzionalità di auto-guida del nuovo modello. La macchina sarà finalmente in grado di “guidare completamente da sola”, ha affermato (nonostante quella frase che attira l’ira di esperti di veicoli autonomi che insistono sul sistema avanzato di assistenza alla guida di Tesla, l’autopilota è tutt’altro che auto-guida). “Sarà in grado di fare praticamente qualsiasi cosa solo con gli aggiornamenti del software.”

Tesla Model Y è stata presentata in un momento cruciale per Tesla. Nel suo primo anno di produzione, la Model 3 è diventata il veicolo elettrico più venduto al mondo nel 2018 – e solo in Nord America. Dopo la speculazione di Tesla ed altri avvenimenti accaduti, sembrerebbe che la domanda sia calata, tanto a spingere la stessa Tesla di proposito fuori dall’America. Come in Europa, Cina ecc.

Nonostante tutto Tesla ha recentemente introdotto la Model 3 in versione economica, da $ 35.000 come promesso da Eleon, al fine di aumentarne le vendite e spingerne la diffusione tra i comuni clienti, ma la versione è stata messa in ombra dalla contemporanea decisione dell’azienda di chiudere la maggior parte dei suoi negozi e passare alle vendite online al fine di ridurre i costi operativi. La mossa ha anche permesso a Tesla di abbassare i prezzi delle sue altre auto, ma dopo il contraccolpo di clienti, dipendenti e persino proprietari terrieri, Tesla ha deciso di fermare le chiusure dei negozi (che a loro volta hanno costretto la società a rialzare i prezzi).

Poiché questa nuovo modello condivide molto della Tesla Model 3, teoricamente porterebbe a degli esborsi in termini di costi inferiori per l’azienda, e senza dimenticare che le auto più vendute in America o per lo meno che si ritagliano una grossa fetta di mercato, sono i SUV, il che porterebbe in termini economici dei vantaggi non indifferenti. Attenzione però.

Non resta che consigliare a Tesla questa volta, e al grande Eleon Musk,  di muoversi davvero bene al fine di spingere le vendite in un settore, quello dei SUV, davvero agguerrito, dove non si trovano solo auto lussuose americane ma bensì anche europee (Audi, BMW, Porsche, Lamborghini, ecc…).

Staremo a vedere e chissà nel frattempo Eleon Musk non ci riservi qualche altra sorpresa.