News e Recensioni sulla Tecnologia

auto-guida | Baidu colosso cinese punta alla propria “auto”

“Auto-Guida”

Le auto con “auto-guida”. Sia la guida autonoma e sia le auto elettriche, completamente elettriche, mi hanno sempre affascinato. E’ la massima espressione “del futuro” per me. Forse perché sarò cresciuto con la Saga di Ritorno al Futuro?

Con la realizzazione di una nuova piattaforma aperta, Baidu, colosso Cinese impegnato in tecnlogie, ha come obiettivo quello di sviluppare più velocemente le automobili con auto-guida.

Chiamato “Progetto Apollo”, e basatosi su una piattaforma sia hardware che software, ha come obiettivo quello di fornire tecnici e codici, in maniera open-source, affinché si aiutino gli sviluppatori terzi,  ad aiutare i propri veicoli a percepire ostacoli, pianificare i loro percorsi, e comunque muoversi liberamente per le strade del pianeta.

Una Guida completamente Autonoma nel 2020

Baidu  comunica che in primis il “Progetto Apollo” si aprirà per le auto che operano in ambienti ristretti nel mese di luglio, per poi offrirlo ai veicoli di guida normali ed in semplici condizioni stradali urbane entro la fine dell’anno.

L’obiettivo quindi è quello di diffondere sempre di più questa tecnologia e di sperimentarla anche da parte di terzi,  affinché, si possano aggiungere nuove funzioni e di rendere finalmente, autonome le auto nel 2020.

La propria Auto “Auto Guida”

Non solo “Progetto Apollo”. Un altro obiettivo principale di questo colosso cinese, è quello di produrre la propria vettura auto-guida entro il 2018, in modo da concorrere sul proprio suolo con il colosso Google, anch’esso impegnato in questo settore delle vetture auto-guida. Per farsi che questo accada è quello di impiantarsi con un proprio Team di ingegneri nella Silicon Valley, affinché possano essergli concessi i permessi di guida, sul suolo della California. Si punta quindi ad una vera e propria circolazione stradale, in stile Google Class.

Il “Progetto Apollo” nasce sopratutto dall’esperienza nel settore dell’Intelligenza Artificiale, dove la stessa azienda ha investito molto in questi ultimi anni. Documentandomi in rete ho scoperto che Baidu aveva già collaborato in passato anche con BMW, sul progetto delle auto-guida; collaborazione che pare sia cessata molto prima del dovuto, vista la velocità di questo colosso, nel voler crescere e svilupparsi in questo settore. Non resta che osservare gli ulteriori sviluppi in questa campo davvero futuristico.