News e Recensioni sulla Tecnologia

Android Oreo è ufficiale: vediamone le principali novità

...presentato ieri ecco principalmente cosa cambia

Il biscottino rotondo

Finalmente disponibile per tutti Android Oreo (questo è il nome definitivo della prossima release di Android) presentato in prima versione durante lo scorso keynote di casa Google.

Android Oreo Pixel

Cosa cambia nel concreto in Android Oreo?

Parto nel dirvi che più che essere considerato un aggiornamento  “grafico” e un aggiornamento prettamente “sostanziale”.

Vediamo insieme i punti focali di questa nuova versione la 8.0:

  • Per ottenere dei dispositivi sempre più prestanti e con dei consumi di batteria contenuti si è provveduto ad inserire delle limitazioni automatiche a tutto quello che una applicazione installata può fare e non può fare. Si è agito su tre fronti: servizi in background, aggiornamenti di posizione e implicit broadcast.
  • Abbiamo una nuova gestione delle notifiche sia per quanto riguarda il “silence” come già visto nelle primissime beta (è possibile silenziare per 15/30/60 minuti una notifica) e la possibilità di raggruppare per categoria più notifiche di applicazioni diverse, cosi da gestirle semplicemente tutte insieme. Qui piccole variazioni intervenute anche nel comparto grafico del raggruppamento di tutte le notifiche, al fine di una facile lettura.
  • Utilizzo finalmente dei “Notification Dots”, badge di notifica sulle icone delle applicazioni che mostrano la presenza di una o più notifiche (presenti già in altri launcher ma non ancora di serie su Android Stock)
  • Riempimento automatico dei campi per le applicazioni ulteriormente migliorato al fine di ottimizzare i tempi di inserimento dei dati login/password;
  • Funzionalità picture in picture disponibile per la visione di un filmato:
  • Supporto al multi-schermo esterno migliorato;

  • Font XML disponibili come risorse per il sistema;
  • Possibilità di creare icone adattative per diversi parti quali launcher, collegamenti, impostazioni e menu di condivisioni, per adattare meglio l’interfaccia del nostro device.
  • Supporto al codec audio Bluetooth LDAC di alta qualità;
  • WiFi Aware: I dispositivi dotati di certe tipologie di hardware possono ora comunicare tra loro senza la necessità di disporre di un access Point collegato alla rete.
  • Miglioramento alla tastiera di Google;
  • Possibilità di accedere velocemente ai link corrispondenti al testo selezionato grazie all’intelligenza artificiale di Google.
  • Nuove API per il comparto Audio;
  • Migliorato ulteriormente il WebView introdotto in Android Nougat;
  • Compatibilità alle nuove API di Java compreso Java.Time quindi avremo un Android Runtime molto più veloce.
  • Doppio tap su schermo in modalità fotocamera consente di eseguire uno zoom ottico 2x.
  • Nuove emoji;

Note:

  • In questa nuova versione di Android O hanno contribuito diversi produttori al fine di migliorane sempre di più l’esperienza d’uso e di eliminare diversi bug presenti in Nougat. Google subito dopo la presentazione ha dichiarato:

Abbiamo lavorato a stretto contatto con numerosi nostri partner, e alla fine di quest’anno, produttori di hardware come Essential, General Mobile, HMD Global Home (Nokia), Huawei, HTC, Kyocera, LG, Motorola, Samsung, Sharp e Sonyhanno in programma di lanciare o di aggiornare i dispositivi con Android 8.0 Oreo

  • E’ possibile già nelle prossime ore per i possessori dei device Google scaricare la nuova release di Android Oreo via OTA direttamente sui propri dispositivi.

Eh già un aggiornamento “de sostanza”!

In ogni caso per ulteriori informazioni specifiche vi rimando al sito ufficiale di Google cliccando qui
Fonte Google